logo porthos

Indipendenti da sempre,
ci occupiamo di vino, cibo e cultura

Il tuo carrello è vuoto

ico fbico twico isico gplusico ytico yt

  • Il Blog

Il Blog

Siamo fritti

Da qualche anno, ormai, faccio vita ritirata. Esco poco, parlo poco, leggo poco. Di quando in quando, trovo ancora il tempo per pranzare con il mio avvocato, che mi regala buonumore senza emettere fattura. Mi ritengo molto fortunato, perché il mio avvocato è una bella ragazza, generosa e intelligente. Inoltre, ha un gran senso dell’'umorismo.

Leggi tutto

APFEL STRUDEL

Ancora pioggia. Era già trascorsa una settimana di vacanza senza che il tempo accennasse a migliorare. Per i primi giorni non era stato poi così male. Io mi sentivo una regina con un mantello di lana viola sulle spalle, a strascicare le pantofole da una stanza all’'altra, da una finestra all’'altra, per scrutare la direzione delle nubi.

Leggi tutto

AGLIANICA 2005

Basilicata. Terra dura e fiera, di limpida bellezza; a volte dà la sensazione di essere stata dimenticata in una piega della storia, restando indenne alle turbolenze che agitano e a volte travolgono le confinanti regioni del Sud Italia. Terra difficile per la sua costituzione orografica, che fa del suo essere una regione meridionale solo un’espressione geografica. Terra austera e schiva, come la sua gente, lontana anni luce dall’espansività enfatica dei campani della costa; laboriosa e concreta, che, nella rudezza dei volti e nell’essenzialità quasi ieratica dei gesti, esprime la profondità della sua cultura, che ha radici lontane, italiche e magno-greche. Terra dura e profonda, come il suo vino, ottenuto dal vitigno Aglianico, che, nell’area del vulcano spento del Vulture, ha trovato un territorio di elezione, dando uno dei grandi rossi del Sud, l’Aglianico del Vulture appunto, che solo in anni recenti sta trovando le meritate gratificazioni.

Leggi tutto

Quando si dice la combinazione

E’ appena finito Cheese, innaffiato dalla pioggia e, ovviamente, dal buon vino, almeno si spera.
Nulla di strano, quindi, se la stampa, specializzata o no, riporta tracce di contaminazione da formaggio, anche le più imprevedibili. Che il binomio cacio e vino sia formidabile lo sanno in tanti, ma forse non tutti sanno che può diventare una nuova forma di business, proprio nuova. Ci si aspetterebbe di trovare informazioni come queste nelle sezioni “"Le Aziende informano"” o giù di lì di certi periodici, ma per chi non ha tempo di spulciare, arriva un bel lancio ANSA, che illustra magnificamente la faccenda.

Leggi tutto

Il Cantante

Gelati e pasta precotta messi in vendita in edizioni limitate per testare la reazione del mercato, facendo leva sulla necessità degli acquirenti di esserci stati, di essere appartenuti alla fortunata minoranza: questa è la nuova frontiera della promozione. Originalità o disperazione?

Leggi tutto

ANTEPRIMA TAURASI 2002

Tornare nelle “Terre del Taurasi” significa fare un viaggio a ritroso nella storia della vitivinicoltura campana, se non di quella italiana, dell’ultimo secolo.
Quest’area della provincia di Avellino, già da millenni vocata alla viticoltura (le Vigne opime di cui parla Tito Livio nel 1° sec. a.C.), ha potuto fregiarsi della prima DOC dell’Italia Meridionale, nel 1973, e della prima DOCG del Centro-Sud, nel 1993, nell’ambito di un più vasto territorio, l’Irpinia, unica provincia dell’Italia peninsulare a vantare 3 DOCG (al Taurasi, dal 2003 si sono affiancate Greco di Tufo e Fiano di Avellino) nonché una DOC, Irpinia, e una IGT, Campania.

Leggi tutto

Lealtà e Pudore

Nuovi bilanci, le solite tensioni, le solite delusioni e tante aspettative.
Anche quest’''anno è andata: le fiere si sono consumate e le guide sono state presentate.
Ormai quasi completamente svuotate dalla loro originaria fondamentale funzione divulgativa si sostengono vicendevolmente con il chiaro fine della conservazione delle gerarchie acquisite e degli interessi di pochi eletti. Ȓ un gran peccato e non sembra che il gioco potrà reggere ancora a lungo. Sono certo che i dati ufficiali delle vendite e delle presenze spingono a riflessioni diverse. Probabilmente noi frequentiamo le persone sbagliate e dovremmo lasciarci contagiare dall'’imperante entusiasmo dei comunicati stampa, semplicemente riproducendoli come viene fatto da buona parte delle testate di settore (soprattutto quelle online), ma le parole dei protagonisti raccontano altro.

Leggi tutto

Effetto serra

Ai corsi di degustazione non lo dicono, ma bevendo vino si batte l’effetto serra. Così annuncia l’agenzia ANSA in un articolo sorprendente quanto istruttivo.
Pare, infatti, che un gruppo di ricercatori scientifici del CNR abbia condotto un interessante studio “sul campo” (le virgolette sono di ANSA, sia chiaro), secondo il quale un ettaro di terreno vitato assorbe, in un anno, ben 3 tonnellate di anidride carbonica.

Leggi tutto

L'asta del Barolo

Quella che viene pubblicizzata come l'’Asta del Barolo è una mera attività promozionale dell’'Azienda Gianni Gagliardo di La Morra. Poco male, ma è sempre bene chiarire la reale natura delle cose. Non c'’è alcun patrocinio del Comune o del Consorzio di Tutela, nessuna collaborazione tra produttori. E’ solo promozione aziendale, quasi a costo zero, di cui quest'anno si è svolta l’'ottava edizione.

Leggi tutto

Libri

La Rivista