logo porthos

Indipendenti da sempre,
ci occupiamo di vino, cibo e cultura

Il tuo carrello è vuoto

ico fbico twico isico gplusico ytico yt

Storie

Un treno mondiale

Nessuno è perfetto, neppure Trenitalia. Ecco i fatti.
Il direttore mi convoca nella Città Eterna per chiudere Porthos 25. Con la previdente lungimiranza che contraddistingue il mio cartesianesimo, prenoto il treno con largo anticipo per godere di tariffe ridotte. Qualche giorno dopo, il direttore mi scrive comunicandomi le nuove date di consegna, posticipate di una settimana. I grandi classici non si tradiscono. Durante le mie peregrinazioni, cambio la prenotazione a Torino Porta Nuova, sborsando il relativo sovrapprezzo. Andata: giovedì 6 luglio alle 15.00, con arrivo alle 19.30; ritorno domenica 9 luglio alle 17.30, con arrivo alle 22.00. Sfortuna vuole che Francia e Italia conquistino la finale di coppa del mondo di calcio. Non è mai successo prima; chissà se e quando succederà di nuovo. Io, che considero il calcio uno sport minore, non posso esimermi dal riconoscere la natura supersportiva dell’'evento. E’ quasi uno scontro di civiltà, quanto meno per me, italo-francese. Oltretutto, comunque vada, sarà l'’addio all’attività di Zinedine Zidane. Come potrei perdere la partita? Come perdere l'’occasione di farmi bersagliare da una gragnuola di insulti antinapoleonici, o di irridere sornionamente la patria per cui non ho nostalgia?

Leggi tutto

Potrei vergognarmi

“ALL'’OMBRA DELLE MURA”
CITTADELLA (PD) DOMENICA 30 APRILE 2006

Vedi Sandro, potrei proprio vergognarmi.

Conosco il numero preciso delle pietre che compongono il muretto di confine del cottage di quel pescatore all’'Isola di Skye. So per filo e per segno quante piante di fuchsia costeggiano quel certo sentiero nel Donegal. Mi sentirei di guidare all’'infinito ‘contromano’ e senza perdermi per le strade del Kent o del Galles… ma ieri ero tutta tesa e dovevo guardare bene i segnali stradali per raggiungere Cittadella, a quaranta chilometri da casa mia, all'’incrocio delle strade che collegano le Alpi a Padova, i Colli Berici al Sile. Non la conoscevo e ne sono rimasta affascinata.

Leggi tutto

ZEROWATT IN CONDOTTA (e tirare la cinghia)

Quando la portammo in casa pesava un quintale e mi assicurarono che avrebbe funzionato ancora a lungo.– La cambiamo per una questione di dimensioni –– mi disse Nosfe ––, mio padre ha voluto prendere quella a caricamento verticale. –

Leggi tutto

Addio Corrado

La Regola Aurea

È il ritmo della vita,

è il giusto rapporto di crescita

che si ritrova in natura.

 

Leggi tutto

HOBO SAPIENS

Comincia con questo articolo la collaborazione di Carlo Firpo, grande conoscitore di cinema e di musica.

Leggi tutto

Infantilismo senile

Devo confessare la mia pedanteria nelle compere. E’ la ragione per cui eviterò a mia moglie il supplizio di fare la spesa con me.
Sono molto puntiglioso nell’'acquisto di tutto ciò che non sia un genere voluttuario. Appartengo alla stirpe di chi studia il prezzo al chilo o al litro di qualunque prodotto, per scegliere quello meno caro. Questa filosofia di consumo si adatta a puntino al reddito di un giovane redattore frilèns.

Leggi tutto

Edoardo Valentini

A poche ore dalla morte di Edoardo Valentini, Damiano mi ha invitato a scrivere due righe per ricordarlo, avrebbe voluto fare un rapido aggiornamento del sito e metterle a disposizione dei lettori. Dopo averlo scritto abbiamo deciso che potevamo aspettare l’'invio della news letter. Eccolo dunque un piccolo ricordo, a cui associamo la possibilità di scaricare una versione in pdf dell’'intervista apparsa su Porthos 8.

Leggi tutto

APFEL STRUDEL

Ancora pioggia. Era già trascorsa una settimana di vacanza senza che il tempo accennasse a migliorare. Per i primi giorni non era stato poi così male. Io mi sentivo una regina con un mantello di lana viola sulle spalle, a strascicare le pantofole da una stanza all’'altra, da una finestra all’'altra, per scrutare la direzione delle nubi.

Leggi tutto

Riviste

Libri