logo porthos

Indipendenti da sempre,
ci occupiamo di vino, cibo e cultura

Il tuo carrello è vuoto

ico fbico twico isico gplusico ytico yt

Noi c'eravamo

Si spiegano i Mesali

L’arrivo ad Avellino non è confortante. Il cielo è grigio, c’è traffico e le strade strabordano di sacchetti della spazzatura. La chiamiamo “emergenza” e abbiamo la premura di aggiungerci, per i non indigeni, sempre la qualifica del caso. Così passiamo da quella per la criminalità a quella dei rifiuti con una ciclicità evidentemente funzionale alla conservazione di un’immagine del Sud in eterno ritardo, in continuo affanno. Finiamo per affezionarci ai nostri residui, di qualunque genere essi siano, e facciamo una grande fatica a liberarcene, arrivando persino a custodirli con la cura e il rispetto che si hanno solo per i trapassati.
E’ quotidianità che rende immobile il paesaggio e ineluttabile il destino. E’ questo quello che hai intorno ogni qualvolta provi ad immaginare oltre: tutto appare più difficile e comunque superfluo, perchè l’essenziale da risolvere è sempre troppo.

Leggi tutto

Supertuscan a Milano

I Supertuscans sbarcano a Milano con un battaglione di aziende in occasione della presentazione libro di Andrea Zanfi a loro dedicato, edito da Carlo Cambi.
Nel grand hotel che ospita l’'evento è in programma una sorta di talk-show intitolato “"Due chiacchiere con i Supertuscans in rosa: i grandi vini di Toscana al femminile" che raccoglie una dozzina tra produttrici, giornaliste, enologhe. A seguire è previsto l’'assaggio libero di una quarantina di vini.

Leggi tutto

AGLIANICA 2005

Basilicata. Terra dura e fiera, di limpida bellezza; a volte dà la sensazione di essere stata dimenticata in una piega della storia, restando indenne alle turbolenze che agitano e a volte travolgono le confinanti regioni del Sud Italia. Terra difficile per la sua costituzione orografica, che fa del suo essere una regione meridionale solo un’espressione geografica. Terra austera e schiva, come la sua gente, lontana anni luce dall’espansività enfatica dei campani della costa; laboriosa e concreta, che, nella rudezza dei volti e nell’essenzialità quasi ieratica dei gesti, esprime la profondità della sua cultura, che ha radici lontane, italiche e magno-greche. Terra dura e profonda, come il suo vino, ottenuto dal vitigno Aglianico, che, nell’area del vulcano spento del Vulture, ha trovato un territorio di elezione, dando uno dei grandi rossi del Sud, l’Aglianico del Vulture appunto, che solo in anni recenti sta trovando le meritate gratificazioni.

Leggi tutto

L'asta del Barolo

Quella che viene pubblicizzata come l'’Asta del Barolo è una mera attività promozionale dell’'Azienda Gianni Gagliardo di La Morra. Poco male, ma è sempre bene chiarire la reale natura delle cose. Non c'’è alcun patrocinio del Comune o del Consorzio di Tutela, nessuna collaborazione tra produttori. E’ solo promozione aziendale, quasi a costo zero, di cui quest'anno si è svolta l’'ottava edizione.

Leggi tutto

BiodiVino

La mattina di sabato 11 giugno si è svolto il convegno della seconda rassegna intitolata “BiodiVino”, dedicata al vino da agricoltura biologica. A promuovere l’evento, oltre alla Provincia, l’Associazione Italiana Agricoltura Biologica, l’associazione Città del Bio e il comune di Trisobbio, la seconda località in cui si svolgeva la manifestazione. C’era anche Porthos, con il compito di animare il dibattito insieme a una manciata di vignaioli: Fabrizio Niccolaini e Patrizia Bartolini, Giovanna Morganti, Beppe Rinaldi, Elisabetta Castellucci. Nel corso del convegno sono intervenuti Ignazio Garau (presidente Aiab Piemonte), Davide Sandalo (assessore all’Agricoltura della provincia di Alessandria), Diego Motta (assessore all’Agricoltura e al Commercio del comune di Alessandria), Antonio Facchino (sindaco di Trisobbio e vice presidente del Consorzio Tutela Dolcetto di Ovada), Luigia Zucchi (presidente associazione BioAlessandria), Gianfranco Torelli (associazione Città del Bio) e Gianni Trioli (Vinidea Piacenza). In platea, tra una cinquantina di presenti, altri produttori come Walter Massa e Baldo Cappellano. Può darsi che i mezzi disponibili per la promozione fossero ridotti, può darsi che la sede e il giorno prescelti per il convegno non fossero particolarmente propizi, può darsi soprattutto che l’argomento soffra di un’inflazione comprensibile: di vino e di agricoltura biologica pare che vogliano parlare tutti. Il consumatore, per sprovveduto che possa sembrare, subodora l’interesse commerciale che sta dietro ad alcune iniziative. E’ anche probabile che altri aspetti ci sfuggano, e che qualche decina di partecipanti non fosse, nello specifico, un risultato da disdegnare. Date queste ipotesi, pensiamo che il convegno sia stato un successo. Ne sono uscite varie considerazioni interessanti e l’impegno comune a proseguire la discussione. In sintesi, dal nostro punto di vista l’agricoltura biologica: 1) sta mettendo dei punti fissi e definendo il suo ruolo; 2) è già in parte superata e chi la pratica o la frequenta per lavoro sa che non è la sola via possibile né una risposta miracolosa.

Leggi tutto

Verticale di Fiano di Avellino Vadiaperti

Vadiaperti, ovvero la fierezza della tradizione. La cantina di Montefredane (AV), di proprietà della famiglia Troisi è una delle aziende storiche d’Irpinia, anche se questa definizione può aprire un controsenso visto che ha cominciato ad imbottigliare solo nel 1984.

Leggi tutto

ANTEPRIMA TAURASI 2002

Tornare nelle “Terre del Taurasi” significa fare un viaggio a ritroso nella storia della vitivinicoltura campana, se non di quella italiana, dell’ultimo secolo.
Quest’area della provincia di Avellino, già da millenni vocata alla viticoltura (le Vigne opime di cui parla Tito Livio nel 1° sec. a.C.), ha potuto fregiarsi della prima DOC dell’Italia Meridionale, nel 1973, e della prima DOCG del Centro-Sud, nel 1993, nell’ambito di un più vasto territorio, l’Irpinia, unica provincia dell’Italia peninsulare a vantare 3 DOCG (al Taurasi, dal 2003 si sono affiancate Greco di Tufo e Fiano di Avellino) nonché una DOC, Irpinia, e una IGT, Campania.

Leggi tutto

Il Cantante

Gelati e pasta precotta messi in vendita in edizioni limitate per testare la reazione del mercato, facendo leva sulla necessità degli acquirenti di esserci stati, di essere appartenuti alla fortunata minoranza: questa è la nuova frontiera della promozione. Originalità o disperazione?

Leggi tutto

FALANGHINA FELIX 2005

Falanghina Felix è stata l’'occasione per vivere un fine settimana completamente immersi nell'’avvolgente atmosfera del borgo di Sant'’Agata de’ Goti.

Leggi tutto

BIANCHIRPINIA 2005

Si è svolta, ad Atripalda (AV), il 7 e 8 maggio scorsi, a cura del Consorzio di Tutela Vini d’Irpinia e dell’Associazione Terra Mia, BianchIrpinia 2005, presentazione alla stampa della vendemmia 2004 di Fiano di Avellino DOCG e Greco di Tufo DOCG.

Leggi tutto

Libri

La Rivista