logo porthos

Indipendenti da sempre,
ci occupiamo di vino, cibo e cultura

Il tuo carrello è vuoto

ico fbico twico isico gplusico ytico yt

Noi c'eravamo

Porthos a Sorgentedelvino Live 2018

Saremo presenti con due seminari e una conversazione pubblica alla decima edizione di Sorgentedelvino Live 2018.

locandina sdvlive2018

Domenica 11 febbraio, ore 12
Il vino naturale: venticinque anni di passioni e scoperte
con sandro sangiorgi e matteo gallello
Considerato all’inizio un episodio di folclore enologico, il movimento dei produttori naturali ha letteralmente ribaltato la convenzione viticola-enologica impostasi tra gli anni settanta del Novecento e i primi due lustri del nuovo secolo. Tra i cambiamenti più significativi annoveriamo il ritorno alla vitalità della terra quale elemento propulsore della qualità, uno stato da custodire e accompagnare nella successiva realizzazione del frutto. L’inevitabilità delle fermentazioni spontanee ha portato finalmente l’attenzione verso il coté microbiologico, fino a qualche anno fa sondato solo in superficie.
Noi crediamo vi sia un legame senza soluzione di continuità che collega la vita della terra fino a quella nel bicchiere, passando dalla cantina e dalla confezione del liquido odoroso. Che cosa è successo al movimento naturalista in questi venticinque anni? Cosa ci raccontano le bottiglie che stanno trasformando la loro imprevedibile varietà in un quadro più complesso e avvincente?
Alla luce di esperienze enologiche diverse, e differenti interpretazioni, faremo il punto sul rapporto tra forma e sostanza, vero elemento di svolta nella qualificazione universale di un vino buono.
La degustazione prevede l’assaggio di sei vini.
Contributo di partecipazione: 35€
Posti limitati – E’ consigliata la prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Domenica 11 febbraio, ore 16
Viaggio in Calabria
con matteo gallello e sandro sangiorgi
Il vino calabrese vive finalmente nella contemporaneità – dopo un passato ingombrante, glorioso e nostalgico – grazie al rinnovato spirito di appartenenza di alcuni produttori sensibili. Sono loro ad aver creato un nucleo unito dalle intenzioni e dalle possibilità, dal confronto e dall’agire insieme. Il naturale cambiamento, con la conseguente risonanza, è partito dal più importante distretto vitivinicolo calabrese, Cirò, e si è fatto avanti in tutta la Regione, dall’Aspromonte al Pollino. Si comincia a vedere la luce in fondo ai tunnel…
Attraverso otto vini e le testimonianze di alcuni produttori scopriremo perché Mario Soldati aveva definito la Calabria «il piccolo compendio d’Italia».
Contributo di partecipazione: 25€
Posti limitati – E’ consigliata la prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Lunedì 12 febbraio, ore 9 - sala A
Dieci anni di vini naturali italiani
Conversazione pubblica moderata da sandro sangiorgi
Quando abbiamo organizzato il nostro primo Sorgentedelvino LIVE, nel 2009 al castello di Agazzano, di vino naturale si parlava in ristretti circoli un po’ carbonari. Da qualche anno i “vignaioli veri”, sotto la guida carismatica di Luigi Veronelli, avevano affermato la propria identità uscendo da Vinitaly e presentandosi uniti al primo Critical Wine, era il 2003.
Considerato all’inizio un episodio di folclore enologico, il movimento dei produttori naturali ha letteralmente ribaltato la convenzione viticola-enologica impostasi tra gli anni settanta del Novecento e i primi due lustri del nuovo secolo. Tra i cambiamenti più significativi annoveriamo il ritorno alla vitalità della terra quale elemento propulsore della qualità, uno stato da custodire e accompagnare nella successiva realizzazione del frutto. L’inevitabilità delle fermentazioni spontanee ha portato finalmente l’attenzione verso il coté microbiologico, fino a qualche anno fa sondato solo in superficie.
Così Sandro Sangiorgi introduce la sua degustazione “Il vino naturale, venticinque anni di passioni e scoperte” in programma domenica 11 febbraio. A lui che in questi anni ha seguito l’evoluzione di un movimento e di un modo di fare il vino che ha ripreso le modalità tradizionali di ciascun territorio abbiamo chiesto di guidare la conversazione e di introdurre l’incontro raccontando come sono cambiati i vini in questi anni.
L’incontro è aperto a tutti i partecipanti alla 10a edizione di Sorgentedelvino LIVE e a tutti gli interessati che si registrano scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Chi desidera intervenire è invitato a preparare un intervento di massimo 10 minuti per lasciare spazio al maggior numero di persone possibile: l’incontro non può protrarsi oltre le ore 11,30. È possibile (non obbligatorio) anticipare via email la propria richiesta di intervento.
Cercheremo di rispondere a domande diverse da quanti solfiti deve avere un vino naturale o a quanti micron può essere filtrato il vino per definirsi naturale, riguardo queste cose una nostra idea ce la siamo fatta molto tempo fa (leggi: Il vino naturale si fa nella vigna):

- Come sono cambiati i vini naturali in questi anni? Quali sono i motivi?
- Come è cambiato il rapporto tra vignaioli naturali, consumatori e distribuzione?
- Il vino naturale (non l’agricoltura in vigneto) ha bisogno o no di una forma di certificazione?

Questi sono solo alcuni dei punti che vorremmo toccare e che sono stati sollecitati anche dalle riflessioni raccolte in questi mesi.











Aggiungi un commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Riviste

Libri

Su questo sito sono attivati i cookies per migliorarne l'usabilità e le funzionalità Leggi l'informativa sulla cookies policy