logo porthos

Indipendenti da sempre,
ci occupiamo di vino, cibo e cultura

Il tuo carrello è vuoto

ico fbico twico isico gplusico ytico yt

Approfondimenti

Pinot Ötzi

Il Gastronomo Helmuth Raffeiner, Oberraindlhof a Madonna in Val Senales, e l'esperto Peter Dipoli stavano degustando un bicchiere di Pinto Nero e riflettevano su come la stagionatura di un vino ad altitudini diverse possa ripercuotersi sulla sua maturazione.
Degustazioni di vini e spumanti a altitudini diverse sono state effettuate in più occasioni in passato, ma non c’era ancora chiarezza su quali fossero stati i risultati ottenuti da una stagionatura in botti di rovere della durata di almeno un anno.
Anche Martin Aurich, dell’azienda vitivinicola Unterortl a Juval, e Franz Pratzner, dell’azienda vitivinicola Falkenstein a Naturno, trovarono molto appassionante questo quesito. Questo era l’inizio...

Il vino
La cuvée è formata in parti uguali dal Pinot Nero 2006 del vigneto Falkenstein di Naturno, e dal Pinot Nero 2006 del vigneto Unterortl sullo Juval, che appartiene a Reinhold Messner oltre al castello Juval in Val Venosta, all’inizio della Val Senales.
I due vinicoltori Franz Pratzner e Martin Aurich hanno unito i due vini nel maggio 2007 in una botte più grande, creando quindi la cuvée Pinot Ötzi, in totale circa 700 litri di vino. Sempre nel mese di maggio tale cuvée è stata suddivisa nuovamente in tre botti di legno, ciascuna di 225 litri.

Tre luoghi pieni di significato
Una botte di cuvée di Pinot Nero è stata portata nella cantina del castello Juval (900 metri sul livello del mare), all’inizio della Val Senales. I pendii del colle Juval, con i loro reperti dell’età della pietra e del bronzo, testimoniano la storia dei primi insediamenti nell’imponente paesaggio della Val d’Adige.
Una botte è stata posta lungo la strada che "Ötzi" con molta probabilità percorse prima della sua morte, a 1450 metri sul livello del mare, nel ristorante "Oberraindlhof" in Val Senales. Gli osti ed esperti di vino coinvolti, Elisabeth e Helmuth Raffeiner, hanno messo volentieri a disposizione la loro cantina per questo progetto.
La terza botte è stata posta a 3212 metri sul livello del mare, sul ghiacciaio della Val Senales nell’hotel più ad alta quota delle Alpi, il Berghotel Grawand, quindi solo a pochi chilometri dal luogo del ritrovamento dell’uomo venuto dal ghiaccio (Ötzi).

Invecchiamento e cura
Per più di un anno il Pinot Ötzi è stato esposto alle diverse influenze dei tre luoghi, a livello di pressione atmosferica, contenuto d’ossigeno, temperatura e umidità. Inoltre è stato regolarmente controllato, documentato e curato da entrambi i viticoltori. I tre vini sono stati tolti dalle botti e separati nella cantina del vigneto Unterortl, dove sono stati imbottigliati nel settembre del 2008.

Decorso del progetto:
− Cuvé: 50% Südtirol DOC Blauburgunder 2006 dell’azienda vitivinicola Unterortl più 50% Südtirol Vinschgau DOC Blauburgunder 2006 dell’azienda vitivinicola Falkenstein.
− Maggio 2007: immagazzinaggio in tre luoghi diversi di una barrique.
− Castel Juval, cantina, 900 m s.l.m.
− Oberraindlhof, Madonna di Senales, cantina, 1500 m s.l.m.
− Hotel Grawand, Maso Corto in Val Senales, 3212 m s.l.m.
− Estate 2007 fino a estate 2008: periodico e contemporaneo rabbocco delle botti, controllo della solforosa libera e della temperatura, degustazione.
− Luglio 2008: immagazzinaggio dei tre vini nell’azienda Unterortl, Juval.
− Settembre 2008: imbottigliamento dei vini in bottiglie da 0,75 l.
− Maggio 2009: presentazione dei tre vini in occasione delle Giornate altoatesine del Pinot Nero a Egna

Vino pregiato in veste nobile
Le etichette dei vini Pinot Ötzi sono state create dall’artista Hans Luis Platzgummer e sono frammenti di una delle sue opere.
L’ideazione e realizzazione delle scatole in larice è a opera del laboratorio per il legno di riabilitazione lavorativa della Comunità Comprensoriale Val Venosta a Silandro.
Con la vendita del vino Pinot Ötzi a 95 euro la confezione di tre bottiglie, verrà finanziato il progetto di un serbatoio per l’acqua potabile di Petra Theiner nell’arco dell’attività dei medici altoatesini per il terzo mondo.
Il vino Pinot Ötzi è disponibile presso l´Oberraindlhof, le aziende Unterortl, Juval e Falkenstein, Naturno e la Bottega dei Contadini, Juval.



Pinot Ötzi 2006 – localizzazione Castel Juval, 900 m s.l.m.

− Cuvé: 50% Südtirol DOC Blauburgunder 2006 azienda vitivinicola Unterortl
+ 50% Südtirol Vinschgau DOC Blauburgunder 2006 azienda vitivinicola
Falkenstein
− Maggio 2007: immagazzinaggio in una barrique (4. utilizzo)
− Luglio 2008: immagazzinaggio dei tre vini nell'azienda Unterortl, Juval
− Settembre 2008: imbottigliamento dei vini in bottiglie da 0,75 l

luogo di immagazzinaggio: cantina
temperatura media annua nel vino: 12,5°C
pressione media (atmosfera standard internazionale ): ~ 890 mbar
somma delle perdite per evaporazione maggio 2007 – luglio 2008: 7,7 litri
Analisi del vino:
Data dell'analisi
maggio 07 prima del
riempimento maggio 09
SO2 libera mg/l 31 27
SO2 totale mg/l 75 92
Titolo alcolometrico % vol 12,91 13,08
Estratto totale g/l 25,0 25,0
Zuccheri riduttori g/l 1,5 1,7
ph 3,74 3,70
Acidità titolabile g/l 5,1 5,1
Acidità volatile g/l 0,62 0,62
Polifenoli totali mg/l 2127 1921
g CO2/l 0,30 0,30


Pinot Ötzi 2006 – localizzazione Oberraindl, 1500 m s.l.m.
− Cuvé: 50% Südtirol DOC Blauburgunder 2006 azienda vitivinicola Unterortl
+ 50% Südtirol Vinschgau DOC Blauburgunder 2006 azienda vitivinicola
Falkenstein
− Maggio 2007: immagazzinaggio in una barrique (4. utilizzo)
− Luglio 2008: immagazzinaggio dei tre vini nell'azienda Unterortl, Juval
− Settembre 2008: imbottigliamento dei vini in bottiglie da 0,75 l

luogo di immagazzinaggio: cantina
temperatura media annua nel vino: 10,1°C
pressione media (atmosfera standard internaz. ): ~ 850 mbar (= 94% della
localizzazione Juval)
somma delle perdite per evaporazione maggio 2007 – luglio 2008: 7,2 litri
Weinanalysen:
Data dell'analisi
maggio 07 prima del
riempimento maggio 09
SO2 libera mg/l 31 27
SO2 totale mg/l 75 106
Titolo alcolometrico % vol 12,91 12,89
Estratto totale g/l 25,0 24,5
Zuccheri riduttori g/l 1,5 1,6
ph 3,74 3,71
Acidità titolabile g/l 5,1 5,0
Acidità volatile g/l 0,62 0,60
Polifenoli totali mg/l 2127 2104
g CO2/l 0,30 0,27

Pinot Ötzi 2006 – localizzazione Grawand, 3212 m s.l.m.
− Cuvé: 50% Südtirol DOC Blauburgunder 2006 azienda vitivinicola Unterortl
+ 50% Südtirol Vinschgau DOC Blauburgunder 2006 azienda vitivinicola
Falkenstein
− Maggio 2007: immagazzinaggio in una barrique (4. utilizzo)
− Luglio 2008: immagazzinaggio dei tre vini nell'azienda Unterortl, Juval
− Settembre 2008: imbottigliamento dei vini in bottiglie da 0,75 l

luogo di immagazzinaggio: Hotel
temperatura media annua nel vino: 15,5°C
pressione media (atmosfera standard internaz.): ~ 700 mbar (=78% della localizzazione Juval)
somma delle perdite per evaporazione maggio 2007 – luglio 2008: 19,5 litri (= 8,7%)
Analisi del vino:
Data dell'analisi
maggio 07 prima del
riempimento maggio 09
SO2 libera mg/l 31 27
SO2 totale mg/l 75 109
Titolo alcolometrico % vol 12,91 13,54
Estratto totale g/l 25,0 26,1
Zuccheri riduttori g/l 1,5 1,9
ph 3,74 3,73
Acidità titolabile g/l 5,1 5,2
Acidità volatile g/l 0,62 0,69
Polifenoli totali mg/l 2127 2060
g CO2/l 0,30 0,23

Riviste

Libri