logo porthos

Indipendenti da sempre,
ci occupiamo di vino, cibo e cultura

Il tuo carrello è vuoto
Il tuo carrello è vuoto

ico fbico twico isico gplusico ytico yt

  • Corsi
  • Roma – Gli eventi 2016/2017

Calendario eventi

Roma – Gli eventi 2016/2017
Da Lunedì, 3. Ottobre 2016 -  20:00
a Martedì, 21. Marzo 2017 - 22:00
foto di myriam fossellini e davide vanni



Collage Corsi

Settembre 2016

Vi siete persi qualcosa?

Una ricognizione su alcuni degli incontri più significativi della passata stagione.
Georgia – martedì 20
Rossi Friulani – martedì 27
(40 euro per ogni incontro)


Ottobre 2016

Lunedì 3 ottobre
Il primo giorno di scuola
La pasta, dalla cottura al dente alla frittata del giorno dopo
È il nostro evento dedicato al cibo di conforto. Insieme alla famiglia Assante, proprietaria del pastificio Gerardo Di Nola, andremo alla scoperta del nostro alimento per eccellenza, imparando finalmente a sceglierlo, cuocerlo e a condirlo nel modo giusto. Accosteremo una selezione dei migliori vini rosé frizzanti a fermentazione naturale, italiani e stranieri.
Con Sandro Sangiorgi e Giovanni Assante
(40 euro)

Venerdì 14 ottobre
Mille metri
Dal Vallese all’Andalusia, passando per l’Etna
Come incide l’altitudine sul vino? La relazione con la latitudine, la qualità dell’aria, della luce e del suolo, l’impegno e le accortezze di produttori naturali che praticano una viticoltura realmente eroica nelle zone più impervie d’Europa.
Con Sandro Sangiorgi e Matteo Gallello
(60 euro)

Giovedì 20 ottobre
Trame e sapori con La Tradizione
I latticini
È una delle tre vite del latte, considerata la sua declinazione più umile ma anche la più delicata da realizzare, proprio per questo la cura dell’emporio di via Cipro nel selezionare i prodotti è a dir poco meticolosa. Racconteremo l’arte della lavorazione dei latticini, i modi per servirli al meglio e per esaltarli attraverso i nostri appassionati accostamenti.
Con Francesco Praticò e Stefano Lobina
(50 euro)


Novembre 2016


Venerdì 4 novembre
Tufi e Trebbiani di Pitigliano
Verticale del Brillèro Poggio Concezione
La recente origine vulcanica di questa parte della Maremma emerge intatta dal patrimonio ampelografico unico di questo vino e vi si riflette consegnando una mineralità di rara pregnanza e interezza. Attraverso sei annate colte in pieno sviluppo, potremo scorgere la profondità del vero Bianco di Pitigliano.
Con Susanna Patalacci
(45 euro)



Martedì 8, 15, 22, 29 novembre
Optimus Potor di Paolo Monelli
Dialoghi sulla pratica del vino
Appassionato, schietto, pungente, Paolo Monelli è uno dei più originali scrittori della letteratura enogastronomica (e non solo).
Attraverso la lettura di alcuni brani di Optimus Potor, il Vero Bevitore affronteremo temi a noi cari e presenti nel saggio, come la pratica, l’educazione, l’esperienza del liquido odoroso. Il seminario sarà scandito dai dialoghi con alcune personalità del vino, della ristorazione, della cultura e in ogni incontro assaggeremo almeno sei vini di alto profilo accostati con diverse specialità gastronomiche della nostra regione. Non mancheranno sorprese legate all’origine dei nostri ospiti.
(220 euro)

Primo incontro, martedì 8 novembre
Terra Persona Vino
La continuità fra i tre elementi: azione ed emanazione. L’uomo e la donna non sono solo artefici rispettosi del vino e custodi della forma d’arte, ma abitano un luogo fisico e culturale, ne diventano responsabili e hanno «il dovere di lasciarlo meglio di come l’hanno trovato».
L’ospite sarà Beppe Rinaldi, vignaiolo e produttore di Barolo.

Secondo incontro, martedì 15 novembre
L’oste, lealtà e ricerca
Il luogo in cui mangiare e bere ci educa al rispetto degli altri: l’oste incarna fiducia e onestà, è il ricercatore di vino buono e cibo sano, la sua bussola è l’empirismo competente, il suo motto è «convincere il mondo a conservarsi nell’arte dell’incontro».
L’ospite sarà Diego Sorba, letterato e proprietario dell’Osteria Tabarro di Parma.

Terzo incontro, martedì 22 novembre
L’uso del vino
Il matrimonio tra cibo e vino, come educare la soggettività sfruttando la pragmatica e sconfiggendo i falsi miti. Autorevolezza nel servizio e perizia nella conservazione, i punti da cui partire per trattare bene una bottiglia e per cogliere la profondità del contenuto.
L’ospite sarà Pino Sola, fondatore dell’Associazione Italiana Sommelier ed enotecario a Genova.

Quarto incontro, martedì 29 novembre
Inseguire il ricordo
La narrazione di Sandro: il suo rapporto col vino, i cambiamenti, i ripensamenti. Bottiglie della memoria, della fantasia, dell’esperienza.
L’ospite sarà Lorella Reale, documentarista e produttrice di vino a Olevano Romano, a lei il compito di condurre la conversazione col fondatore del progetto Porthos racconta.



Giovedì 17 e (replica) venerdì 18 novembre
Fuori dal tempo
Le Cuvée di Robinot
Jean Pierre ha l’intuito dei migliori artigiani, è capace di osservare, interpretare, accompagnare i suoi Chenin e Pineau d’Aunis di Jasnières, il territorio dal quale nascono cuvée straordinarie per la ricchezza, l’originalità e il segreto che custodiscono. Degusteremo otto vini in un viaggio nel tempo e nello spazio.
Con Jean-Pierre Robinot e Sandro Sangiorgi
(120 euro)


Dicembre 2016

Lunedì 5 dicembre
Bollicine originali e cibi di strada
Il metodo classico alla prova del terroir
Narriamo di luoghi dove il metodo classico per fare gli spumanti gratifica il terroir rispetto al “facile” segno donato dai vitigni. L’eccezionalità degli esemplari che degusteremo è legata sia alla loro insolita fisionomia, sia alla bravura degli interpreti del vino più complesso da realizzare. A suggellare la qualità dell’evento approfondiremo il matrimonio tra i sei campioni previsti e le specialità della cucina di strada.
Con Emanuele e Gianmarco di Campana Street Food
(45 euro)

Lunedì 12 dicembre
Le Spatlese e le Auslese nel tempo
La senilità del vino di Germania
Il Riesling non è un liquido inossidabile, la sua eccezionalità è dovuta alle avvincenti e imprevedibili fasi di crescita e decadenza, in sostanza un’evoluzione che continua fino all’ultimo luminoso giorno di vita. Sonderemo le due tipologie classiche per viverne la naturale trasformazione. La scelta dei sette vini è più che mai di altissimo profilo.
Con Sandro Sangiorgi e Max Argiolu
(80 euro)


Amerighi vigneto


Gennaio 2017


Venerdì 20 gennaio
La natura della sostanza
Le cristallizzazioni sensibili
Il cloruro di rame ha la capacità di rilevare le qualità del vino e di altri alimenti: interagisce formando un cristallo che è diretta conseguenza dei contenuti della sostanza. Leggendo la cristallizzazione sensibile, ci confronteremo su ciò che avviene nel vino prima, durante e dopo la conversione a pratiche agricole sane.
Con Michele Lorenzetti e Sandro Sangiorgi
(45 euro)



dal 24 gennaio, sempre di martedì
Lezioni Porthosiane
Un tempo di riflessione sul vino, sulla gioia nel berlo, sulla sua capacità di illustrare la geografia dei luoghi, le esistenze, le economie. Un tempo per apprendere, per conversare, per cercare la radice filosofica e agricola, la sofferenza e la bellezza che
ci sono in un calice di vino. Prendendo spunto da un tema di attualità, da una parola evocativa, da una poesia, dall’istantanea di un film, questi sei incontri nascono con l’intenzione di stimolare un confronto che non perda mai leggerezza. Godremo di un contesto conviviale, favorito da un cibo umile, che assecondi lo scambio di vedute e crei un ambiente fruttuosamente simposiaco. 24 gennaio, 28 febbraio, 28 marzo, 11 aprile, 16 maggio, 13 giugno
A cura di Sandro Sangiorgi e Roberto Muzi
(prezzo da definire)



Giovedì 26 gennaio
Spirit of Scotland
Introduzione al whisky di malto
Un distillato che comunica identificazione geografica e culturale con la sua straordinaria patria elettiva. È sempre stato così e lo sarà anche in futuro? Assieme a uno dei più rinomati cultori di questa affascinante acquavite, ne conosceremo meglio la storia e il processo di produzione, ne carpiremo le peculiarità e ne apprenderemo la tecnica di degustazione.
Con Pino Perrone, organizzatore del festival Spirits of Scotland
(50 euro)

Martedì 31 gennaio
Pantelleria
Vento e mare, sabbia e luce
L’isola che contiene il segreto del Mediterraneo e condensa il potere della Sicilia. Se c’è un vino che incarna il concetto di restituzione di un luogo, questo è lo Zibibbo. Non è solo l’evocazione degli agenti della natura, a questo liquido ambrato appartiene il concetto stesso di ricchezza primordiale, non importa che sia dolce o secco, vive di un’infinita e crepuscolare voluttà. Assaggeremo almeno sei tra i migliori vini dei vignaioli più sapienti.
Con Sandro Sangiorgi, Francesco Ferreri e Salvatore Ferrandes
(65 euro)


Febbraio 2016

Martedì 7 e 14 febbraio
Tra Manduria, Gioia e Salento
Seminario sul Primitivo di Puglia
Il Primitivo trasmette il calore e l’irriverente intensità della Puglia, è il vitigno-vino simbolo di un’agricoltura originaria e di pratiche di cantina che affondano le radici nell’antichità. Continua la nostra esplorazione della viticoltura mediterranea alla ricerca di produttori sensibili e di particolarità enologiche altrimenti introvabili.
A cura di Matteo Gallello
(100 euro)

Venerdì 24 febbraio
La forma della durata
Porto, Sherry e Madeira
La penisola iberica offre i migliori esempi di complessità, finezza e varietà espressiva: Porto, Sherry e Madeira, vini del viaggio e della durata, fuori dal tempo comune, nati con l’aria e cresciuti col mare, dotati una prodigiosa e immaginifica densità. Degusteremo sei vini e ne asseconderemo la straordinaria vocazione gastronomica.
Con Emanuele Giannone e Sandro Sangiorgi
(60 euro)


Marzo 2016

Giovedì 2 marzo
Birre ribelli
Lieviti critici, malti giacobini, luppoli irriducibili
L’Italia birraria che non concorda con produzioni mainstream, che cerca originalità, che incrocia fermentazioni brassicole con maturazione enologiche, che combina frutta, mosti di cereali e d’uva, che venera e alleva una fauna complessa, a tratti oscura e incerta, eppure ricca, fertile, straordinaria. Incontreremo gli artigiani e le loro creature vive, assaggeremo gli esiti di questo singolare approccio e capiremo cosa li caratterizza e li differenzia.
A cura di Roberto Muzi
(45 euro)

Lunedì 6 e 13 marzo
Sapore, stoffa e senso del luogo
Immaginiamo una degustazione senza precedenti. Invece che una sfilata di vini diversi, interpretati attraverso tecniche e vitigni differenti, cerchiamo del senso vero di un luogo, la comunanza espressiva di ciò che significa “tessuto”.
L’impronta del territorio si manifesta attraverso la stoffa del sapore, nella combinazione tra gli estratti, la salinità e l’abbraccio complessivo del liquido sulla lingua. Senza la libertà espressiva della fisicità non esistono bellezza e piacere, il profilo tattile del vino dipende dalla forza che la terra riesce a imprimere al succo.
Potremo confrontare otto campioni di due aziende diverse, quattro per ciascuna lezione, che avranno in comune rispettivamente il vitigno, l’annata, la tecnica di vinificazione e di maturazione; a cambiare, per ogni campione, sarà l’appezzamento dove poggia il vigneto. Si tratta di due varietà italiane, una del centro e una del nord. I campioni sono ottenuti da una conduzione interamente naturale.
Con Elisabetta Foradori e Sofia Pepe
(90 euro)

Martedì 21 marzo
La distillazione, ovvero come imprigionare la vita
Capovilla e il mito della purezza
È il primo giorno di primavera, la stagione dei profumi, vogliamo trascorrerlo col più bravo distillatore del mondo. Potremo assaggiare ben otto acquaviti, discutere con lui della tecnica, dei piccoli e dei grandi segreti della grappa, della sfida con il Rhum di Marie-Galante, dell’amore per la frutta, della maturazione e dell’affinamento, non prima di aver chiarito il prezioso ruolo dell’acqua nella diluizione.
Con Gianni Capo Capovilla
(60 euro)


mani piatto sede


Porthos racconta è un’associazione culturale e per partecipare agli incontri è necessario essere iscritti.
Al momento delle prenotazioni, sarà inviato un modulo compilare e inviare via mail. Vi verrà rilasciata – al costo di 5 euro –una tessera valida 12 mesi.
Luogo : sede di Porthos, via Laura Mantegazza 60 (Monteverde-Gianicolense)
Contatto Chiara Guarino - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - sede di Porthos tel. 06-53273407 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Le rinunce non comunicate o comunicate lo stesso giorno dell'evento saranno soggette al pagamento dell'intera quota.

Riviste

Libri

Su questo sito sono attivati i cookies per migliorarne l'usabilità e le funzionalità Leggi l'informativa sulla cookies policy